BIOTECNOLOGIA.it

: il punto di riferimento della Biotecnologia Italiana.



Uno sguardo ai risultati

Identificata una nuova malattia genetica dell'osso

aprile 2007 - Arriva dal Burnham Institute for Medical Research di La Jolla (Usa), un'indagine pubblicata di recente su Nature Medicine che conferisce un ruolo di grande promessa alle cellule staminali nella cura delle malattie degenerative, come Alzheimer e Parkinson.
Per comprendere le potenzialità delle staminali, i ricercatori hanno adottato un modello murino di una malattia neurodegenerativa letale. Dopo aver dimostrato l'efficacia dell'utilizzo di staminali murine, hanno esteso lo studio utilizzando cellule umane. I risultati hanno confermato la loro efficacia nella cura delle malattie degenerative, preservando la funzionalità del tessuto e prolungando la sopravvivenza.
Le staminali trasmettono impulsi nervosi, integrandosi elettricamente e funzionalmente, ripristinando anche le attività metaboliche ed evitando fenomeni infiammatori tipici che contribuiscono alla progressione delle malattie neurodegenerative.

Copyright - Biotecnologia.it