BIOTECNOLOGIA.it

: il punto di riferimento della Biotecnologia Italiana.



Uno sguardo ai risultati

Uno studio sui gemelli

ottobre 2008 - Quanto conta il nostro Dna e l'ambiente che ci circonda nella nostra vita?
Studiare i gemelli è il sistema più naturale per stimare il diverso contributo dei fattori genetici e ambientali che ci condizionano e proprio in questa direzione l'Istituto Superiore di Sanità ha organizzato, insieme con l'Avis, il terzo Twin Day, che si è svolto il 27 settembre a Reggio Calabria.
I gemelli hanno risposto a domande su benessere psico-fisico, allergie, emicrania, ricorrenza di parti gemellari in famiglia.
Il Registro Nazionale Gemelli dell'ISS ha condotto diversi studi per stimare il peso relativo dei fattori genetici e la suscettibilità a determinate patologie.
Con formule matematiche si confronta la somiglianza per un carattere nelle coppie di gemelli monozigoti (geneticamente identici ) rispetto alla somiglianza per lo stesso carattere nelle coppie di dizigoti (che hanno la stessa relazione genetica che intercorre tra fratelli o sorelle comuni).
Se la somiglianza è maggiore nei monozigoti si può dedurre che i geni determinano in gran parte il carattere, se invece non c'è differenza, questo vuol dire che l'ambiente e le abitudini di vita hanno avuto un peso maggiore.
Per i disturbi respiratori e le allergie si è stimata un'ereditabilità del 92% per l'asma e del 78% per la rinite, ed una correlazione genetica del 58%, indice di una notevole sovrapposizione dei meccanismi genetici implicati nelle due patologie. Per quanto riguarda il declino cognitivo i gemelli hanno partecipato a vari test neuropsicologici ele stime di ereditabilità sono risultate comprese tra il 54% e il 79%.
I gemelli sono stati inoltre coinvolti nella donazione di un campione di saliva per la banca biologica, uno dei progetti più importanti dell'ISS.
La banca biologica è uno strumento prezioso per l'avanzamento della ricerca scientifica: grazie alla maggiore disponibilità numerica e qualitativa dei campioni biologici sarà possibile realizzare studi con un risparmio sui tempi tecnici di reclutamento.
Sia in Europa che in tutto il resto del mondo, l'allestimento di banche biologiche per la ricerca ha avuto di recente un forte impulso: la UK Biobank nel Regno Unito, per esempio, ha i campioni biologici di oltre 180 mila persone.

Copyright - Biotecnologia.it