BIOTECNOLOGIA.it

: il punto di riferimento della Biotecnologia Italiana.



Uno sguardo ai risultati

Apertura di Obama ai finanziamenti in materia di aborto e staminali

marzo 2009 - Il presidente Usa annuncia l'abolizione delle restrizioni imposte da Bush - Dopo i divieti del governo Bush, Obama promuove la concessione di finanziamenti pubblici per ong favorevoli all'aborto e ricerca sulle staminali
Nel 1993 Bill Clinton aboliva la legge inserita da Reagan nel 1984 , chiamata della "mexico City Policy", che proibiva la concessione di fondi federali a qualunque gruppo internazionale di pianificazione familiare in favore (o anche solo in discussione) dell’aborto.
Bush reintrodusse questa legge nel 2001.
Ora il neo-presidente Barack Obama l'ha nuovamente cancellata, con un ordine esecutivo che avrà come conseguenza che l'Usaid, l'Agenzia americana per l'aiuto allo sviluppo, potrà di nuovo inserire nella lista dei suoi beneficiari anche le organizzazioni che in tema di controllo delle nascite consigliano l'aborto come soluzione.
"L'America guiderà il mondo verso le scoperte che questo tipo di ricerca potrà un giorno offrire", ha detto Obama, annunciando la decisione nel corso di una cerimonia alla Casa Bianca. "Ma il nostro governo - ha aggiunto - non aprirà la porta all'uso della clonazione per la riproduzione umana. E' pericoloso, profondamente sbagliato, e non ha un posto nella nostra società, o in alcuna società".
La decisione ha innescato accese polemiche da parte degli anti abortisti, ai quali però Obama ha rivolto un messaggio di riconciliazione, affermando che la sua decisione "protegge la salute delle donne e la libertà di riproduzione" e ha ribadito il principio "che il governo non dovrebbe entrare nelle faccende private di una famiglia e nelle scelte di una donna".

Obama ha sottolineato di non poter "promettere che troveremo i trattamenti e le cure che cerchiamo", ma ha garantito che la sua amministrazione farà tutto il possibile per favorire la ricerca, agendo "in modo attivo, responsabile, e con l'urgenza necessaria per recuperare il tempo perduto". Il leader Usa ha aggiunto che il governo americano sosterrà anche le "ricerche promettenti" sulle cellule staminali adulte.

Copyright - Biotecnologia.it