BIOTECNOLOGIA.it

: il punto di riferimento della Biotecnologia Italiana.



Uno sguardo ai risultati

La terapia genica interrompe l’alimentazione delle masse tumorali

luglio 2009 - Secondo quanto riportato dal Cancer Research , nell’Università della Florida è stata messa a punto una nuova proteina in grado di arrestare la crescita tumorale.
Una parte di essa si lega al marker TEM8 (espresso preferenzialmente nei vasi sanguigni che irrorano il tumore), e da un’altra che interrompe invece l’afflusso del sangue.
La proteina, codificata in un apposito gene, è stata veicolata nei polmoni di topi, che in questo modo hanno preso a produrre la proteina di fusione che poi si è fatta strada verso le cellule target nei vasi tumorali.
Nei topi in cui erano state impiantate cellule umane del tumore colon-rettale, il volume della massa tumorale è diminuito del 53%, e la crescita delle cellule tumorali ha subito un rallentamento del 49%.
La terapia ha ridotto inoltre la densità dei vasi tumorali. Il passo successivo sarà quello di individuare un metodo per aumentare le proteine in grado di indurre la trombosi, e di testare se quantità più elevate possono determinare coaguli inattesi.

Copyright - Biotecnologia.it