BIOTECNOLOGIA.it

: il punto di riferimento della Biotecnologia Italiana.



Uno sguardo ai risultati

Un vaccino contro la meningite

ottobre 2010 - In Italia la meningite, infiammazione delle membrane (le meningi) che avvolgono il cervello e il midollo spinale, colpisce circa 900 soggetti l'anno (dati dall'Istituto Superiore di Sanità) ed è per questo che la prevenzione è fondamentale fino a quando non esisteranno cure per la malattia.
Disponibile nelle Asl e in farmacia un nuovo vaccino contro la meningite che protegge da 4 dei 5 sierogruppi più pericolosi.
Il primo vaccino tetravalente coniugato contro la meningite è disponibile anche in Italia e sarà impiegato per vaccinare i ragazzi dagli 11 anni in su. Dopo l'autorizzazione ottenuta dall'Agenzia del farmaco, il nuovo vaccino è disponibile gratuitamente in alcune Asl oppure in farmacia, sotto prescrizione del pediatra, con un costo intorno agli 80 euro.
Grazie all'impiego di una proteina carrier, che amplifica le difese dell'organismo, si è ottenuto un preparato che rende la protezione dalla meningite più duratura.
Rispetto ai vaccini di vecchia generazione, risalenti al secolo scorso, questi vaccini sono realizzati a partire da batteri inattivati e per questo molto più sicuri.
Un ruolo importantissimo nella prevenzione lo svolge il pediatra, poiché la disinformazione su questa malattia è molto alta soprattutto fra le mamme, che si rivolgono proprio ai medici per avere delucidazioni a riguardo.

Copyright - Biotecnologia.it