BIOTECNOLOGIA.it

: il punto di riferimento della Biotecnologia Italiana.



Uno sguardo ai risultati

Un arto biotech per Chloe Holmes

agosto 2011 - I progressi della biotecnologia in campo medico vanno dalla realizzazione di denti completamente biotech, fino alla creazione di interi arti robotici, comandati direttamente dal cervello ed è proprio grazie agli enormi passi avanti della scienza che Chloe Holmes, inglese di 15 anni è diventata la più giovane ragazza in Europa ad essere dotata di una mano “bionica”.
L’operazione, costata oltre 40mila euro, è stata finanziata dai genitori. La ragazza, colpita da varicella all’età di 3anni e mezzo, aveva contratto una grave setticemia da streptococco. Dopo una serie di complicazioni cardiache, la bimba perdeva interamente l’arto sinistro e i medici ne salvarono solo mezzo.
Gli scienziati dell’istituto di ricerca che ha realizzato l’arto biotech, il Touch Bionics in Scozia, illustrano che la mano bionica è controllata direttamente dagli impulsi elettrici delle terminazioni nervose che si trovano ancora nella parte restante del braccio di Chloe.
Lei stessa confessa che “è difficile abituarsi nuovamente ad avere una mano”, ma si sta abituando ad usarla e la cosa migliore è che può finalmente fare sport e tenere gli oggetti.

Copyright - Biotecnologia.it