BIOTECNOLOGIA.it

: il punto di riferimento della Biotecnologia Italiana.



Uno sguardo ai risultati

Al via la sperimentazione del tabacco nei vaccini

settembre 2012 - La pianta del tabacco, da sempre associata alle sigarette e al fenomeno negativo dell’insorgenza di patologie e cancro, potrebbe finalmente avere il proprio riscatto, proprio in ambito farmaceutico.
Agli inizi del 2013 infatti, inizierà una serie di sperimentazioni per una formula quadrivalente contro l'influenza ottenuta proprio da questa pianta, secondo un’azienda canadese che ha appena siglato un accordo di collaborazione con una famosa ditta produttrice di tabacco.
Le piante, secondo gli esperti canadesi, sono indotte a produrre la proteina attiva del virus influenzale usata per i vaccini tramite l'esposizione ad alcuni batteri. Da un singolo esemplare di tabacco si possono produrre 50 dosi, mentre con il metodo tradizionale tramite uova solo 2. L'accordo con la multinazionale prevede che la stessa abbia la licenza esclusiva per la produzione e la commercializzazione dei vaccini ottenuti in questo modo in Cina, al prezzo di 4,5 milioni di dollari, mentre la società farmaceutica pagherà all'azienda 700mila dollari per alcuni brevetti legati allo sviluppo delle piante.

Copyright - Biotecnologia.it