BIOTECNOLOGIA.it

: il punto di riferimento della Biotecnologia Italiana.



Uno sguardo ai risultati

Dal super-vetro luce ultravioletta

ottobre 2012 - Al dipartimento di Scienza dei Materiali dell’Università di Milano-Bicocca è stato sintetizzato un nuovo materiale vetroso, chimicamente inerte ma nello stesso tempo capace di emettere luce ultravioletta quando attraversato da corrente elettrica. La scoperta, pubblicata su “Nature Communications”, si è avvalsa di una nuova metodica chimica che permette di produrre un film di biossido di silicio, il componente principale del vetro, con all’interno nanocristalli di ossido di stagno. Il “nuovo vetro” ha la doppia proprietà di condurre elettricità e, tramite il processo di elettroluminescenza, emettere luce ultravioletta.
L’innovazione sta nel far coesistere in un unico materiale le proprietà della trasparenza ottica e della conducibilità elettrica con l’emissione ultravioletta sotto stimolo elettrico, indispensabili per avere un dispositivo chimicamente stabile, che non interagisca con l’ambiente esterno, e che, allo stesso tempo, sia integrabile con l’elettronica esistente.
Il fatto che la sua preparazione avvenga in soluzione liquida dà la possibilità di conferirgli forme diverse a seconda dello scopo, per un utilizzo versatile in diagnostica medica, elettronica, nonché per l’illuminazione comune.
La luce ultravioletta è in grado di attivare reazioni biologiche e fotochimiche che la luce visibile non è in grado di attivare.
Si è quindi trovata la soluzione per fabbricare in maniera economica il primo materiale elettroluminescente nell’ultravioletto. In prospettiva, questa strategia potrebbe fornire un’alternativa anche a materiali conduttori trasparenti basati su indio (componenti fondamentali dei display), elemento purtroppo sempre più scarso in natura.
L’utilizzo potrà riguardare il settore medico-diagnostice (vetrini di laboratorio e dispositivi per il rilascio di farmaci o per diagnosi sottopelle), la componentistica elettronica e la diagnosi ambientale.

Copyright - Biotecnologia.it