BIOTECNOLOGIA.it

: il punto di riferimento della Biotecnologia Italiana.



Uno sguardo ai risultati

Perchè puntare sul biotech

febbraio 2013 - Le biotecnologie sono le pratiche biologiche fondate sulle tecniche del Dna ricombinante.
Insieme alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (ICT) e alle nanotecnologie, sono uno dei vertici del «triangolo dell'innovazione», che costituirà il motore dell'economia della conoscenza in tutto questo secolo. Gli Stati Uniti investono ogni anno 22 miliardi di dollari nella ricerca e sviluppo (R&S) del biotech: il 7,6% degli investimenti denominati BERD (Business Enterprise R&D, gli investimenti in ricerca delle aziende americane), e i due terzi degli investimenti mondiali privati nel settore.
La cifra è superiore a quanto l'Italia investe per tutta le ricerca scientifica e lo sviluppo tecnologico.
La Corea del Sud chi ci crede ancora di più, e punta sulle biotecnologie il 20,4% dei fondi pubblici in R&S, seguita a ruota dalla Germania (18,3%) e dalla Spagna (13,3%).
Il World Economic Forum's Council on Biotechnology spiega in perché fidarsi del biotech.
Le biotecnologie possono essere suddivise in tre diversi blocchi: le rosse utilizzate in campo biomedico; le verdi usate nel settore agroalimentare, e il biotech industriale. Il settore biomedico assorbe la maggior parte degli investimenti mondiali in R&S delle biotecnologie: il 66% del totale, ed è anche il settore che crea meno problemi nell'opinione pubblica. Le biotecnologie rosse costituiscono quanto di più promettente esista oggi nell'innovazione del settore biomedico: dalla biologia rigenerativa per creare nuovi organi (anche con cellule staminali), lo sviluppo rapido di farmaci e vaccini mirati, la messa a punto di strumenti diagnostici, rapidi ed economici, la creazione di cure personalizzate attraverso lo studio delle informazioni genetiche.
Le biotecnologie verdi non sono dannose in sé e possono essere molto utili, dal punto di vista ecologico e sanitario, dopo un quarto di secolo di utilizzo di ogm nei campi, non sono emersi problemi particolari; dal punto di vista scientifico la ricerca ha dimostrato che l'ingegneria genetica può essere utilizzata nel settore agro-alimentare per scopi di gradi utilità. I motivi per investire nelle biotecnologie da impiegare nelle industrie suscita infine notevole interesse senza forti controindicazioni: esse saranno molto utili per la produzione sostenibile di sostanze chimiche, energia e materiali, processi per produrre combustibili e sostanze chimiche in ambiente marino, processi di bio-combustione con l’impronta ecologica dei "rifiuti zero", l'anidride carbonica da usare come materia prima riducendo le emissioni del gas serra, il tutto in vista della costruzione di un'economia sostenibile.



www.lamarck.com
www.lamarcksicav.eu

Copyright - Biotecnologia.it