BIOTECNOLOGIA.it

: il punto di riferimento della Biotecnologia Italiana.



Uno sguardo ai risultati

Due geni responsabili della depressione post-partum

maggio 2013 - Si stima che tra il 10 e il 18% delle neomamme sia colpita dalla condizione caratterizzata da stanchezza, ansia, da un persistente umore triste, fino alla depressione: un disturbo che può durare da diverse settimane fino a un anno. Il rischio cresce fino al 35% se le donne avevano già sofferto di disturbi dell'umore. Alcuni ricercatori della Johns Hopkins University School of Medicine di Baltimora, hanno pubblicato i loro studi in merito su Molecular Psychiatry, identificando due geni (TTC9B e HP1BP3) legati al funzionamento dell'ipotalamo, che alterandosi durante la gravidanza risultano essere il campanello d’allarme della depressione post-partum.
E’ stato eseguito uno screening genetico su 52 donne in gravidanza per isolare i fattori genetici che alzano il rischio del disturbo: i due geni individuati permetterebbero di predire la malattia nell'85% dei casi con un semplice esame del sangue a ogni trimestre di gestazione.

Copyright - Biotecnologia.it