BIOTECNOLOGIA.it

: il punto di riferimento della Biotecnologia Italiana.



Uno sguardo ai risultati

Ricerca sulla correlazione Ischemia ed Alzheimer

ottobre 2014 - L’Istituto di neuroscienze del Consiglio nazionale delle ricerche di Pisa (In-Cnr) e l’Università dell’Aquila stanno cooperando nelle attività di ricerca relativamente al collegamento tra malattie vascolari e malattie neurovegetative quali l’Alzheimer. Nicola Origlia, collaboratore di Luciano Domenici in questo studio, spiega che l’Alzheimer, in presenza di patologie tipo aterosclerosi ed ischemie che rallentano la circolazione sanguigna lasciando senza ossigeno i tessuti del cervello, peggiora progressivamente per l’eccessiva produzione di proteine beta-amiloide le quali, accumulandosi, producono delle placche insolubili. L’aumento di queste proteine fa agire una molecola recettore detta Rage sia sulle cellule immunitarie del cervello che su quelle nervose originando una infiammazione che, compromette il funzionamento neuronale.
La sperimentazione in questione, sempre secondo Origlia, sta mirando a nuove terapie che possano arrestare il Rage e le molecole che causano questo processo infiammatorio e che possano permettere di minimizzare i danni causati dall’ischemia ed il regredire dell’Alzheimer.

Copyright - Biotecnologia.it