BIOTECNOLOGIA.it

: il punto di riferimento della Biotecnologia Italiana.



Uno sguardo ai risultati

Nobel per la Medicina e Fisiologia 2015

ottobre 2015 - I vincitori provengono da Cina, Giappone e Irlanda - Le ricerche sulle infezioni provocate da parassiti condotte dall’irlandese William C. Campbell e dal giapponese Satoshi Omura hanno permesso la messa a punto di nuove terapie per debellare le cosiddette “malattie della povertà”, come cecità fluviale, la filariasi linfatica e la malaria, che affliggono un terzo della popolazione mondiale, concentrata in Africa sub-sahariana, Sud Asia e Centro-Sud America.
Campbell e Omura hanno prodotto un nuovo farmaco, l’ivermectina, i cui derivati hanno abbassato radicalmente l’incidenza della cecità fluviale (detta anche oncocerchiasi) e della filariasi linfatica e si sono dimostrati efficaci contro un crescente numero di altre patologie parassitarie.
Le ricerche della cinese Youyou Tu hanno condotto alla creazione dell’artemisinina, un medicinale che ha significativamente ridotto il tasso di mortalità dei pazienti colpiti da malaria. Le conseguenze in termini di miglioramento della salute umana e di riduzione della sofferenza sono incommensurabili.
Youyou Tu dal 2000 è ai vertici dell’Accademia di medicina Tradizionale Cinese. Campbell, è professore emerito nella Drew University di Madison, New Jersey. Satoshi Omura, infine, è professore emerito nell’università di Kitasato

Copyright - Biotecnologia.it