BIOTECNOLOGIA.it

: il punto di riferimento della Biotecnologia Italiana.



Uno sguardo ai risultati

Tumore al polmone rintracciabile nel sangue

ottobre 2015 - Più di un miliardo di persone nel mondo sono fumatori, milioni sono i forti fumatori, cioè coloro che fumano da decine d’anni almeno un pacchetto di sigarette al giorno. Quello al polmone è oggi il tumore con una maggiore mortalità, più alta di mammella, colon-retto e prostata messi insieme.La Tac spirale è attualmente il metodo consigliato per lo screening del tumore al polmone negli individui ad elevato rischio per la malattia.
Gabriella Sozzi, direttore dell’Unità di Genetica Tumorale dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, ospite del ciclo di incontri «E tu come stai?» promosso dalla delegazione di Brescia dell’Airc, l’Associazione italiana per la ricerca sul cancro, all’auditorium San Barnaba, conduce un nuovo studio (finanziato dall’Airc) che consente, attraverso un prelievo di sangue, di individuare il tumore del polmone fino a due anni prima della diagnosi ottenuta con Tac spirale, indagine radiologica ad oggi suggerita per la diagnosi precoce di questa patologia.
Questo studio consente di ridurre dell’80% i cosiddetti «falsi positivi».
La ricerca pone al centro dell’attenzione i meccanismi che regolano i cromosomi, in questo caso una nuova classe di molecole - microRNA - che nel laboratorio milanese sono state approfonditamente studiate. La combinazione di 24 di queste in circolo nel flusso sanguigno e la loro analisi determina la nostra capacità di comprendere, con largo anticipo, se un individuo svilupperà il tumore al polmone e con quanta virulenza. Le microRNA sono interruttori che governano i geni, accendono, spengono, orchestrano il loro funzionamento.

Copyright - Biotecnologia.it