BIOTECNOLOGIA.it

: il punto di riferimento della Biotecnologia Italiana.



Uno sguardo ai risultati

Il sistema immunitario e il cervello comunicano tra loro.

dicembre 2018 - I risultati sono stati pubblicati on line dalla prestigiosa rivista Nature. - È stato condotto da ricercatori della University of Virginia School of Medicine uno studio che dimostrerebbe Il collegamento tra cervello e sistema immunitario. Il tutto avverrebbe tramite i vasi linfatici.
Va rivisitata interamente la chiave di lettura diversa, ponendosi nuove domande da una diversa prospettiva: invece di studiare la risposta immunitaria del cervello, ora si cercherà di studiare il collegamento tra il cervello ed il sistema immunitario periferico attraverso i vasi linfatici meningei.
Jonathan Kipnis, professore del Dipartimento UVA di Neuroscienze e direttore presso il Center for Brain Immunology and Glia (BIG) dell’Università della Virginia, ritiene che il collegamento tra sistema nervoso e sistema immunitario è sempre stato percepito come qualcosa di esoterico, e quindi non studiabile perché privo di spiegazioni scientifiche.
I vasi linfatici sono stati rilevati dopo che Antoine Louveau, un borsista post-dottorato nel laboratorio di Kipnis, ha sviluppato un metodo per ricostruire le meningi di un topo in un singolo vetrino in modo da poter essere esaminato globalmente.
Questi vasi, sono stati “fotografati” tramite tecniche di imaging, e si è scoperto che seguono un importante vaso sanguigno verso le cavità sinusali, un’area che si trova nelle ossa del viso quindi molto difficile da visualizzare in quanto connessa con le cavità nasali.
Questa scoperta potrebbe avere importantissimi effetti sullo studio e sul trattamento delle malattie neurologiche, dall’autismo al morbo di Alzheimer fino alla sclerosi multipla.
Nell’Alzheimer, si verificano accumuli di grandi blocchi di proteine, va osservato, inoltre, che questi vasi cambiano aspetto all’aumentare dell’età dell’individuo, dunque il ruolo che essi giocano nella fase dell’invecchiamento rappresenta un’altra strada da esplorare.

Copyright - Biotecnologia.it