BIOTECNOLOGIA.it

: il punto di riferimento della Biotecnologia Italiana.



Uno sguardo ai risultati

Sintomi del Parkinson riscontrabili fino a 7 anni prima

marzo 2019 - Si indossa come un guanto e i suoi sensori permettono di riconoscere in anticipo i segnali della pat - Grazie alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, il morbo di Parkinson potrebbe diventare in futuro un nemico più affrontabile e meno temuto. I tempi impiegati per contrastare la malattia potrebbero ridursi in modo importante grazie a nuovi sensori indossabili che sfruttano l’Intelligenza Artificiale per riconoscere i sintomi tipici della condizione in grande anticipo.
Il dispositivo chiamato SensHand V1 è frutto del lavoro dell’Istituto di BioRobotica, totalmente non invasivo, stato sperimentato su 90 persone per valutarne la capacità di riscontrare anticipatamente i segnali del Parkinson.
I sintomi più comuni del morbo di Parkinson sono rigidità dei muscoli, tremore e rallentamento motorio.
I ricercatori stanno rivolgendo recentemente la loro attenzione anche verso “i sintomi non motori”, che possono essereri scontrati anche 5-7 anni prima della comparsa dei sintomi. Tra essi una riduzione dell’olfatto chiamata iposmia idiopatica, che indicherebbe il rischio di sviluppare il morbo di Parkinson entro 5 anni.
Il dispositivo hi-tech SensHand è stato fatto indossare a tre gruppi da 30 persone, ognuno dei quali era composto da individui sani, pazienti affetti da morbo di Parkinson e soggetti che presentavano l’iposmia idiopatica. Incrociando i dati raccolti SensHand ha offerto una precisione del 79% nel riconoscere il gruppo di appartenenza delle persone che lo indossavano.

Copyright - Biotecnologia.it