BIOTECNOLOGIA.it

: il punto di riferimento della Biotecnologia Italiana.



Uno sguardo ai risultati

Ormone della crescita elisir di giovinezza

settembre 2019 - Dimostrata la possibilità di poter ringiovanire l’età biologica degli esseri umani. - Il grande risultato è stato ottenuto da un team di ricercatori dell’università della California a Los Angeles.
Per la prima volta si è dimostrata sull’uomo la possibilità di usare trattamenti farmacologici per rallentare l'invecchiamento.
Lo studio, pubblicato sulla rivista specializzata Aging Cell, aveva l’obiettivo di verificare l’efficacia del trattamento dell’ormone della crescita sull’essere umano. Da un precedente test sugli animali era emerso che l’ormone utilizzato per ripristinare i tessuti nella ghiandola del timo aveva stimolato lo sviluppo del diabete.
In via precauzionale, durante lo studio gli esperti hanno aggiunto nel cocktail di farmaci un medicinale in grado di prevenire lo sviluppo della patologia.
Nove individui di età compresa tra i 51 e i 65 anni, sono stati monitorati durante un trattamento che prevedeva di assumere in un anno un mix di farmaci tra i quali alcuni medicinali contro il diabete.
Una volta completato il periodo di monitoraggio gli esperti hanno dimostrato che il mix di farmaci comuni ha ringiovanito di due anni e mezzo l’età biologica dei partecipanti.
Era previsto sicuramente un rallentamento, ma l’inversione è stata quantomai inaspettata.
Il mix di farmaci ha cancellato le modifiche chimiche che si verificano nel tempo nel Dna, funzionando come una sorta di antirughe, agendo anche sul sistema immunitario.
L’efficacia del trattamento dovrà essere verificata da ulteriori test condotti su un maggior numero di individui e con un gruppo di controllo.

Copyright - Biotecnologia.it