BIOTECNOLOGIA.it

: il punto di riferimento della Biotecnologia Italiana.



Uno sguardo ai risultati

L’ormone Irisina protegge il cervello dalla demenza

gennaio 2020 - Era già emerso recentemente, a seguito di uno studio condotto dal Duke University Medical Center di Durham: lo sport fa bene al cervello. Svolgere una qualsiasi tipologia di esercizio aerobico per almeno tre volte alla settimana e per un tempo minimo di sei mesi, migliora le funzioni cognitive ringiovanendo il cervello di circa nove anni.
Gli esiti promettenti dello studio, che ha riguardato 160 persone con un’età media di 65 anni con lievi deficit cognitivi, sono stati pubblicati sulle pagine della rivista specializzata Neurology.
Uno studio condotto da un team di scienziati dell’Università Federale di Rio de Janeiro guidato da Fernanda de Felice è riuscito a spingersi oltre.
Durante l’attività fisica il corpo produce irisina, il cosiddetto ‘ormone dello sport’, che brucia i grassi e rafforza le ossa. Secondo lo studio l’Irsina avrebbe anche un’azione protettiva contro la demenza.
Si potrebbe quindi impiegare l’’ormone per sviluppare nuove terapie preventive e terapeutiche per l’Alzheimer.
I test sono stati effettuati su dei topi da laboratorio, privati dell’ormone in questione. Negli animali si sono manifestati dei deficit cognitivi e di memoria simili a quelli causati dal morbo di Alzheimer e durante un secondo test è invece emerso che somministrando l’irisina si assisteva alla risoluzione dei deficit cognitivi.
I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista Nature Medicine.

Copyright - Biotecnologia.it