BIOTECNOLOGIA.it

: il punto di riferimento della Biotecnologia Italiana.



Uno sguardo ai risultati

Una proteina in aiuto di cervello, memoria e apprendimento

febbraio 2020 - Lo studio è stato pubblicato sul Journal of Experimental Medicine (JEM) - Lo studio è stato pubblicato sul Journal of Experimental Medicine (JEM) e ha svelato un’importante funzione delle cellule immunitarie ILC2s.
Queste cellule, erano già state individuate durante alcuni studi riguardanti il midollo spinale, per la loro proprietà di stimolare la produzione di nuove fibre nervose in seguito a una lesione.
Secondo uno studio statunitense dei ricercatori dell’Albany Medical College di New York, se attivate queste cellule favoriscono la produzione di una proteina che provoca un miglioramento delle funzioni cognitive.
Il nuovo studio, condotto sui topi, ha permesso di notare come queste particolari cellule immunitarie si concentrino nel plesso coroideo, una specifica area del cervello adulto situata nei pressi dell’ippocampo, dove risiede la memoria e dove nascono i nuovi neuroni.
Attivando le ILC2s i ricercatori hanno assistito ad un miglioramento della memoria e delle funzioni cognitive nei topi.
Questo a causa della proteina IL-5 prodotta dall’attivazione delle cellule immunitarie.
Grazie a questa scoperta gli scienziati sperano di poter sviluppare terapie che riescano a contrastare malattie neurodegenerative associate proprio alla vecchiaia, tra cui l’Alzheimer.

Copyright - Biotecnologia.it