BIOTECNOLOGIA.it

: il punto di riferimento della Biotecnologia Italiana.



Uno sguardo ai risultati

Arrivano i farmaci verdi

luglio 2006 - Da sempre l’industria farmaceutica ha guardato al mondo vegetale e in particolare alle piante, per la produzione di molecole ricombinanti (vaccini,anticorpi ). Secondo il dott. Teodoro Cardi, primo ricercatore dell’Istituto di genetica vegetale del Cnr di Portici “le piante sono una preziosa fonte di molecole bioattive verso diverse malattie e possono essere impiegate per la produzione anche di molecole di origine non vegetale, come vaccini e anticorpi ad azione profilattica e terapeutica”. Il 25% dei farmaci, infatti, contiene almeno un componente attivo di origine vegetale e il 52% dei medicinali anti-cancro deriva, in modo più o meno diretto, dalle piante. Persino la medicina tradizionale utilizza estratti vegetali grezzi.
La produzione di farmaci verdi aprirebbe, quindi, nuove possibilità di reddito sia per la biotecnologia che per l’agricoltura. Basti pensare alla produzione in vitro di molecole utili per la conservazione di specie originarie e per il miglioramento dei livelli di produzione.
Il primo vaccino prodotto in pianta è stato approvato nel febbraio di quest’anno negli U.S.A. per uso veterinario ma molti altri composti sono attualmente in fase di sperimentazione clinica.
Di “Biotecnologie vegetali e produzione di farmaci in pianta” si è parlato al Convegno organizzato dalla Società Italiana di genetica agraria, dal Comitato Nazionale per la biosicurezza e le biotecnologi e dall’Accademia della Scienza, tenutosi in luglio a Roma per finanziare nuove partnerships tra pubblico e privato.

Copyright - Biotecnologia.it