BIOTECNOLOGIA.it

: il punto di riferimento della Biotecnologia Italiana.



Uno sguardo ai risultati

Un farmaco per rallentare la distrofia

gennaio 2007 - Una svolta nella lotta alla distrofia muscolare proviene da uno studio effettuato in collaborazione tra ricercatori dell’istituto San Raffaele, le università di Milano e Pavia, l’istituto Medea e il Centro ricerche Nicox.
La ricerca, resa possibile anche grazie ai finanziamenti provenienti da Telethon e dall’Associazione italiana per la ricerca sul cancro (Airc), ha posto la sua attenzione su una molecola , il nitroflurbiprofene, un anti-infiammatorio che è risultato di grande aiuto per quanto riguarda il metabolismo dei muscoli.
La sperimentazione, effettuata sui topi, ha permesso di riscontrare una capacità di movimento cinque volte superiore rispetto a quella dei topi trattati con le consuete cure.
Ciò è potuto accadere perchè la sostanza studiata ha ridotto l’infiammazione all’interno dei muscoli stessi.
Occorre però essere prudenti: prima di arrivare ad un impiego nella cura della distrofia saranno necessari almeno tre anni per poter completare tutti i passaggi della sperimentazione.

Copyright - Biotecnologia.it