BIOTECNOLOGIA.it

: il punto di riferimento della Biotecnologia Italiana.



Uno sguardo ai risultati

Cellule staminali nel liquido amniotico

gennaio 2007 - Una svolta nella ricerca - Arriva da Londra la notizia della scoperta di cellule staminali del tutto simili a quelle embrionali, prelevate direttamente dal liquido amniotico. Lo studio è iniziato sette anni fa prelevando liquido amniotico da donne incinte. Gli scienziati hanno appurato che circa l’1% delle cellule immature presenti nel liquido in cui cresce il feto è rappresentato da cellule staminali. Nel giro di qualche anno queste cellule sono state fatte crescere e sono diventate muscoli, nervi, grasso e cellule di fegato.
Un contributo fondamentale viene dall’ italiano Paolo De Coppi, chirurgo pediatra presso l’Università di Padova, attualmente ricercatore in Inghilterra.
Le nuove cellule presentano le medesime caratteristiche di quelle embrionali, riuscendo a trasformarsi in cellule adulte muscolari, ossee, sanguigne, nervose, di grasso ed epatiche. Inoltre si isolano facilmente e si moltiplicano in fretta. La loro funzionalità rigenerativa è stata già sperimentata con successo sia in vitro che su animali.
“La nostra speranza-spiega il professor Anthony Atala, co-firmatario della ricerca con il Professor De Coppi- è che queste cellule rappresentino una valida risorsa per la riparazione dei tessuti e per la creazione di nuovi organi”.
Speranza e prudenza nel mondo medico: occorreranno infatti almeno altri cinque anni di sperimentazioni cliniche prima che questi studi possano essere effettuati anche sugli esseri umani.

Copyright - Biotecnologia.it